bandiera lingua italiano bandiera lingua inglese
logo Aracne

PSC — Progetti Sostenibili per la Complessità

La Rivista ha la finalità generale di proporre all’attenzione dei lettori alcune esperienze e percorsi di ricerca nei quali è sviluppata l’esplorazione di una nuova visione dello spazio, radicata sull’idea di una progettazione sostenibile per la complessità.
La realtà nella quale la Rivista stessa si inserisce e sulla quale tende a incidere attraverso la pubblicazione di progetti innovativi e capaci di mostrare le possibilità di mutazione della ricerca, si presenta complessa e di non facile interpretazione.
Viviamo in un’epoca in cui molte prospettive sembrano mutare in maniera del tutto particolare. Nella società contemporanea, infatti, in un periodo caratterizzato dalla de-codificazione e dalla de-costruzione, appare illusorio tentare di interpretare la complessità della realtà attraverso un insieme di enunciati e procedure, così come è altamente improbabile che si possa formulare un codice attinente la progettazione, che conduca a definire leggi e regole per l’interpretazione dello spazio e della sua configurazione complessiva.
Tutto ciò non si può scoprirlo solo approfondendo e affinando l’apparato concettuale e strumentale del modello conoscitivo esistente, ma c’è bisogno di un modello di critica esterno, di un insieme di assunti alternativi.
Bisogna inventare un nuovo sistema di conoscenza che sospenda e sia in conflitto con i risultati di osservazioni effettuate all’interno del sistema attualmente dominante.
L’apparizione di nuovi valori trova il suo fondamento nel “profondo mutamento che l’avvento della modernità fluida ha introdotto nella condizione umana” (Bauman, 2000) e nella consapevolezza che “non esistono significati garantiti, che si vive sulla superficie del caos alla ricerca di una forma, ma una forma che non è mai fissata una volta per tutte” (Castoradis, 1995).
La Rivista tende a dare il via a ri-concettualizzazioni e ri-sistematizzazioni dei saperi progettuali che liberino dalle inibizioni e dai timori indotti dalla vecchia disciplina, che si è travestita da sapere acquisito e che ha stabilito veri e propri “impedimenti epistemologici” per la libera avventura della ricerca.
Tale insieme di valori e principi costituisce l'orizzonte di indagine conoscitiva assunto dalla Rivista e consente di comprendere come il termine “progettazione sostenibile per la complessità” non costituisca un corollario della progettazione stessa (nei suoi codici e strumentazioni disciplinari) bensì l'apertura al divenire e alla trasformazione.
La mutazione dalla “Architettura Solida” alla “Architettura Liquida” sino alla “Dissoluzione dello Spazio” si riflette sull’insieme dei progetti pubblicati dalla Rivista, al fine di favorire l’uscita da un orizzonte di pensiero ormai obsoleto e aiutare a riflettere come la nostra comprensione dello spazio stia mutando.
Informazioni
ISSN: 2532-8425
Periodicità: Trimestrale
Abbonamento : 55 €
Abbonamento : 80 €
Pubblicazioni nella rivista
2021
@racne marchio editoriale di Adiuvare S.r.l. Partita IVA 15662501004