bandiera lingua italiano bandiera lingua inglese
logo Aracne
fotografia dell'autore

Giangiorgio Pasqualotto

Giangiorgio Pasqualotto è un filosofo italiano. Formatosi inizialmente sul pensiero critico di Adorno e della Scuola di Francoforte, Pasqualotto si è rivolto negli anni successivi alla laurea alla filosofia analitica, per dedicarsi in seguito al pensiero di Nietzsche, tra la fine degli anni Settanta e la fine degli anni Ottanta. Un’insoddisfazione di fondo per gli esiti del pensiero occidentale, e la ricerca continua di nuove possibilità per il pensiero, lo hanno portato ad approfondire lo studio – iniziato già in anni giovanili – di tradizioni di pensiero esterne a quella occidentale. Il buddhismo, in particolare, ha costituito un terreno ampio di indagine e di confronto con diversi temi o autori della cultura europea; ma anche il pensiero taoista e l’esperienza filosofia indiana hanno rappresentato nel corso degli anni un importante ambito di riflessione. Dalla fine degli anni Ottanta è stato il primo pensatore italiano a elaborare la valenza teoretica di una filosofia come comparazione, distinguendola da un mero esercizio comparativo di pensieri appartenenti ad ambiti geo-filosofici differenti. Il suo pensiero ha trovato echi e possibilità di dialogo con filosofi italiani, come Giuseppe Cacciatore, Giuseppe Cognetti, Giovanni Leghissa, e stranieri come Raul Fornet-Betancourt, Heinz Kimmerle, François Jullien, Ram A. Mall, Ryōsuke Ōhashi, Raimon Panikkar, Georg Stenger, Franz Wimmer. Tra la fine degli anni Novanta e l’inizio degli anni Duemila ha contribuito all’introduzione in Italia della Filosofia giapponese contemporanea e in particolare allo studio del pensiero di Nishida Kitaro. Parallelamente ad altri autori, si è misurato dai primi anni Duemila con il tentativo di delineare temi e metodi per una filosofia interculturale, che costituisce attualmente il campo di maggior impegno e interesse della sua ricerca, congiuntamente a una riflessione estetica sulle forme dell’arte dell’Asia orientale.
Collane
Riviste
@racne marchio editoriale di Adiuvare S.r.l. Partita IVA 15662501004